I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]
Diritto.it

ISSN 1127-8579

Pubblicato dal 17/11/2011

All'indirizzo http://cartelle-esattoriali.diritto.it/docs/32620-la-notifica-della-cartella-di-pagamento-a-mezzo-del-servizio-postale-all-ente-cancellato-dal-registro-delle-imprese

Autore: Gennaro Di Gennaro

La notifica della cartella di pagamento a mezzo del servizio postale all’ente cancellato dal registro delle imprese

La notifica della cartella di pagamento a mezzo del servizio postale all’ente cancellato dal registro delle imprese

Pubblicato in Diritto tributario il 17/11/2011

Autore

47397 Gennaro Di Gennaro
Pagina: 1 2 3 4 5 6 di 6

SOMMARIO: 1. La notifica della cartella di pagamento a mezzo posta: praticabili profili di invalidità; 2.La cancellazione dell’impresa collettiva dal registro delle imprese e i suoi effetti.
 
 
1. La notifica di un atto tributario comporta l’espletamento di un’attività attraverso la quale, in ossequio alle disposizioni dettate in materia, il provvedimento ablatorio viene portato nella sfera di conoscenza del destinatario.
 
Trattasi di un’attività che si fonda sulla natura recettizia1 degli atti impositivi che, solo a seguito di un procedimento notificatorio giuridicamente corretto, possono considerarsi legalmente conosciuti dal soggetto passivo del rapporto obbligatorio.
 
Ne consegue che solo quando l’attività notificatoria sarà stata portata a compimento dai soggetti ai quali ne compete l’esercizio, ed entro i prescritti limiti temporali, potrà considerarsi, almeno in ordine a detti profili, immune da censure prospettabili in sede processuale ed extragiudiziale2.
 
Autorevole dottrina3 ha definito la notificazione come quel “ procedimento preordinato, attraverso l’attività di un soggetto qualificato, a conseguire la certezza legale della conoscenza di un atto da parte di uno o più soggetti determinati, ogniqualvolta tale certezza sia necessaria perché si producano, in tutto o in parte, gli effetti propri dell’atto stesso “.
 
Il Giudice delle leggi4 ha qualificato la notifica della cartella di pagamento come
quell’atto “… conclusivo ed esterno del procedimento “ preordinato al recupero coattivo delle prestazioni dovute dal debitore.
 
Il tema che si intende affrontare, riguarda, almeno per ora, la validità della notifica della cartella di pagamento spedita direttamente per posta dal Concessionario del servizio di riscossione.
Detto tema assume particolare importanza se si considera che, in virtù del principio della invalidità derivata5, l’irritualità del procedimento notificatorio si riverberebbe insanabilmente, con effetti demolitori, sul provvedimento impositivo.
 
Orbene, la disposizione normativa di cui all’art. 26 del D.P.R. n. 602/73 prescrive che “ La cartella è notificata dagli ufficiali della riscossione o da altri soggetti abilitati dal concessionario nelle forme previste dalla legge ovvero, previa eventuale convenzione tra comune e concessionario, dai messi comunali o dagli agenti della polizia municipale. La notifica può essere eseguita anche mediante invio di raccomandata con

Libro in evidenza

NOTIFICHE

NOTIFICHE


Il libro, giunto alla seconda edizione completamente riveduto e aggiornato, risulta essenziale per tutti coloro che devono assolvere al ruolo di notificatore e costituisce una guida estremamente veloce e pratica al procedimento di notificazione in ambito civile, penale, amministrativo e tributarioTEMI...

32.00 € Scopri di più

su www.maggiolieditore.it

con avviso di ricevimento ”.
L’art. 60 del D.P.R. n. 600/73, invece, dispone che gli “ La notificazione degli avvisi e degli altri atti che per legge devono essere notificati al contribuente è eseguita secondo le norme stabilite dagli artt. 137 e seguenti del codice di procedura civile “.
 
Dalle regole de quibus si deduce che:
I- gli unici soggetti legittimati a notificare la cartella di pagamento sono quelli indicati nel primo comma del citato art. 26, escludendo un qualsivoglia potere di notifica in capo al Concessionario del servizio di riscossione;
II- la notifica dell’atto, in virtù di una valutazione discrezionale, ben può essere eseguita ( dai soli soggetti legittimati ) per il tramite del servizio postale, dovendo, anche in tal caso, essere scritta la relazione di notifica secondo quanto disposto dall’art. 149 c.p.c.;
III- la notificazione dell’atto impositivo avviene secondo quanto stabilito dagli artt. 137 e segg. del c.p.c.
 
Accade, però, sempre più sovente, che i ricorsi proposti avverso le cartelle di pagamento notificate direttamente a mezzo posta da parte del Concessionario, contengano, in via pregiudiziale, la censura della inesistenza e/o nullità e/o illegittimità della cartella di pagamento in quanto difforme, in primis, dal paradigma normativo di cui al predetto art. 26.
 
A parare di chi scrive, una simile doglianza merita di essere condivisa alla luce di una logica e razionale interpretazione dei combinati disposti di cui agli artt. 26 del D.P.R. n. 602/73, 14 della legge n. 890/1982, 149- bis del c.p.c. e 12 del D. Lgs n. 46/996.
 
In particolare, l’art. 14 della legge n.890/82, dispone che “ La notificazione degli avvisi e degli atti che per legge devono essere notificati al contribuente deve avvenire con l’impiego di plico sigillato e può eseguirsi a mezzo
[...]
Pagina: 1 2 3 4 5 6 di 6



1 Circa il carattere recettizio dell’avviso di accertamento, si rinvia a N. d’ Amati, voce ACCERTAMENTO TRIBUTARIO ( avviso di) in “Noviss. dig. It. Avv.”, vol. I, 1980, pag. 26.

2 Attraverso l’istituto dell’autotutela tributaria di cui alla legge n. 656/94 e al D. M. n. 37/97

3 G. BALENA, ELEMENTI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE, Volume I, Terza Edizione, Bari, 2006, pag. 249.

4 Corte Costituzionale, sentenza n. 280 del 15/07/2005.

5 In merito alla invalidità dell’atto per illegittimità derivata: R. VILLATA, in AA. VV., DIRITTO AMMINISTRATIVO, Parte Generale, I, Bologna, 2005, pag. 826.

6 Nell’ambito del riordino della disciplina della riscossione mediante ruolo, la disposizione ha modificato il comma 1 dell’art. 26 del D.P.R. n. 602/73.

Poni un quesito in materia di Diritto tributario


Libri correlati

Articoli correlati

Logo_maggioliadv
Per la pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it | www.maggioliadv.it
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Logo_maggioli